PISTOIASETTE

Un buon Atletico Pistoia si inchina alla Sestoese

  • SPORT
  • 10:16, 11/12/22
  • di Gianmarco Cherubini

In questa stagione l'Atletico Pistoia è afflitto da un tabù casalingo che non vuole sapere di andarsene: tra campionato e coppa il bilancio al PalaFornaci è di nessuna vittoria in sei partite. Purtroppo non ci sono buone prospettive per la serata odierna; infatti arriva a Pistoia una delle contendenti principali nella lotta ai playoff, ovvero la Sestoese, e servirà un'impresa per portare a casa il risultato. I biancorossi, stasera in campo in tenuta gialla, ne sono consapevoli ed entrano in campo super-aggressivi e super-concentrati. Vanno anche subito in vantaggio dopo tre minuti: azione di Giuntoli che, pescato in avanti, salta il portiere ma non riesce a tirare, così scarica indietro a Vannucci il quale si libera dalla marcatura e segna a porta vuota. Memori dell'ultima sfida contro gli Sharks, dove il vantaggio iniziale fu malamente vanificato, la formazione di mister Gianmaria Maiorano continua ad applicarsi in attacco ed in difesa. La Sestoese però alla lunga viene fuori, pur non giocando una buona partita si intravedono le qualità ed il gioco di squadra che le sono valse quella posizione in campionato. Il pareggio arriva al 14' con la girata dal limite dell'area di Ciscognetti e su calcio di rigore Corazzi ribalta il match al minuto 22. Gli ospiti sfiorano la terza rete prima dell'intervallo, il non aver chiuso la sfida nel primo tempo si rivelerà un errore perché l'Atletico inizia la ripresa con un'ulteriore iniezione di coraggio. Si distingue soprattutto Leo, che con il suo pressing recupera molti palloni e propizia così varie occasioni. È proprio il numero 10 che, dopo i tentativi di Vannucci, riesce al 5' il colpo vincente che riapre tutto: 2-2, l'impresa è possibile. Si lotta su ogni pallone ed è ancora Vannucci ad avere la chance del controsorpasso, la rete esterna però gli nega la gioia della doppietta. Sarà il classico 'goal sbagliato, goal subito', in quanto sul ribaltamento di fronte Varriale la butta nel mezzo e Ciscognetti, girato di spalle, la tocca quel tanto che basta per mettere fuori causa il portiere e riportare in vantaggio gli ospiti. L'Atletico non si arrende e attacca con ancora più forza, le occasioni da entrambe le parti sono numerose ma forse è proprio la squadra di casa a meritare qualcosa di più. I biancorossi però sono pericolosi principalmente con i tiri da lontano di Brunelli e Vannucci; si sente la mancanza di un un terminale offensivo vero e proprio. Il finale è emozionante, può succedere di tutto ed in effetti qualcosa accade: il quarto sigillo della Sestoese che in contropiede spegne le speranze dei locali. Al fischio finale tutta la panchina rossoblu e l'allenatore Michelangelo Gori si lasciano andare ad un urlo liberatorio che serve a scaricare tutta la tensione di una partita che si stava complicando. Dall'altra parte gli uomini di Gianmaria Maiorano tornano negli spogliatoi delusi per la sconfitta, ma non tutto va dimenticato della prestazione odierna: finalmente si è vista una squadra viva, con il giusto atteggiamento e sprazzi di buon gioco. La speranza per l'Atletico è quella di ripetersi anche in giornate in cui gli sfidanti sono decisamente meno proibitivi, a partire dalla prossima trasferta sul campo del La Querce che può essere davvero la tanto attesa occasione di riscatto.

TABELLINO

ATLETICO PISTOIA - SESTOESE 2-4 (1-2)

ATLETICO PISTOIA: Turchetti, Iozzelli, Marconi, Vettori, Perra, Leo, Giuntoli, Corsini, Brunelli, Vannucci, Coletta. Allenatore: Gianluca Maiorano

SESTOESE: Nelli, Candia, Varriale, Trama, Misseri, Ciscognetti, Serio, Peppolini, Corazzi, Camillò, Cipolletta. Allenatore: Michelangelo Gori

Marcatori: 3'pt Vannucci (PT), 14'pt, 12'st Ciscognetti (S), 22'pt rig., 28'st Corazzi (S), 5'st Leo (PT)

Arbitro: signor Alberto Giovanni Meoni sez. di Viareggio
Gianmarco Cherubini
Gianmarco Cherubini

SPONSOR

In evidenza

Un buon Atletico Pistoia si inchina alla Sestoese
Un buon Atletico Pistoia si inchina alla Sestoese
Un buon Atletico Pistoia si inchina alla Sestoese