PISTOIASETTE

Gli estensi si fermano di fronte alla corazzata Brienza! La vittoria della Giorgio Tesi è Omerica (74-79)

  • SPORT
  • 22:36, 04/01/23
  • di Alberto Maria Cambuli
Foto di Elena Meoni

BK Ferrara-GTG Pistoia: 74-79

Parziale (25-19; 20-26; 18-15; 11-19)

Non ci sono altre parole. Pistoia sbanca Ferrara nonostante l’assenza di Del Chiaro e una squadra, la Tassi Group, uscente da un trand positivo che aveva riportato alcuni scalpi importanti, come quello in casa della Tramec Cento. Invece a passare è la Giorgio Tesi, dopo una debacle a Cremona che aveva fatto storcere più di un naso, rendendo gloria ad un gruppo di ragazzi che questa sera hanno messo il cuore oltre tutto, ostacoli dentro e fuori il rettangolo di gioco. Varnado ha trascinato lungo tutta la partita ma essenziale per la vittoria sono stati i colpi nel finale di Copeland e Saccaggi che hanno così rimesso Pistoia sulla scia di Forlì e Cento, anch’esse vittoriose in questo turno infrasettimanale, prima del big match di domenica al PalaCarrara proprio contro la Unieuro.

Ferrara sfrutta molto bene l'ingresso nel pitturato ma sa far fruttare bene anche le chances dall'arco, trovando un parziale importante sul 17-8, cui Pistoia è costretta a guardare inerme. I padroni di casa continuano a martellate la retina e trovano un altro allungo grazie al traghettatore Cleaves che ha già segnato 13 punti in meno di 10 minuti. Finalmente si risveglia dal letargo anche la Giorgio Tesi e recupera lo svantaggio con un bel parziale di 6-0. Biancorossi riavvicinati pericolosamente grazie allo step back di Saccaggi sulla sirena a fine primo quarto sul 25-19.

Magro chiama ma Ferrara risponde col solito Cleaves ad illuminare. Pistoia, d’altro canto, trova continuità realizzativa con Pollone e ancora un Pippo Magro straripante nell'area piccola, mettendo il musetto toscano sul pericoloso -3. Il siluro preciso di Varnado è una conferma dell'ottimo momento per coach Brienza e i suoi ragazzi, adesso molto vicini a tabellone a quota 35-33. Campani prova a rispondere ma la mano di Jordon è caldissima, diventando protagonista assoluto del match con altri 5 punti e il conseguente primo vantaggio pistoiese sul 37-38. Le due compagini si affrontano a viso aperto con un colpo dopo l'altro che diverte e rende piacevole la partita. Nel finale succede di tutto, con una rimessa sbagliata in modo grossolano da Della Rosa, nonostante un ultimo tocco tutto da rivedere, che riporta Ferrara al possesso e a segnare il pareggio finale all'intervallo a quota 45, dopo un bel recupero dei toscani nella seconda frazione.

Wheatle prima, Copeland poi danno subito un segnale importante al match grazie ad un bel parziale di 5-0 che disegna un altro vantaggio Giorgio Tesi sul 49-50. Ferrara tenta il sorpasso a più riprese senza però trovare i colpi giusti per incidere. Dall’altro lato invece sembrano essersi ritrovati i ragazzi di Nicola Brienza, riuscendo a far male con tanti interpreti e molteplici soluzioni dentro e fuori l’area. Il massimo vantaggio toscano arriva sulla penetrazione di Varnado per il 49-55. Bellan infila la bomba del pareggio dopo un’azione rocambolesca ma la strada ormai è in discesa per i romagnoli, che trovano anche il controsorpasso e il vantaggio di 6 lunghezze. Sembra andar tutto male in casa Pistoia quando Wheatle tira fuori il coniglio dal cilindro dalla linea da tre e rimette entusiasmo ai suoi compagni. Finisce così anche il terzo atto della Bondi Arena sul 63-60 a favore del team di coach Leka.

Tornano a ruggire ancora i biancorossi sul colpo balistico di Copeland, seguito dalla magia di capitan Della Rosa, sbloccatosi dopo trentatre minuti di grande sofferenza per lui. Sole l’ansia in campo quando la Giorgio Tesi si trova a condurre sul 67-69 e la palla gira nelle mani dei ferraresi. Niente da fare però, perché gli ospiti hanno ritrovato la via giusta e riescono a trovare canestri da tutti i millimetri del campo, rimettendosi a condurre su un tranquillo +5 per la panchina di Pistoia. In aggiunta a questo è da evidenziare tanta confusione negli ultimi possessi romagnoli, facendo emergere errori a dismisura per soli 4 punti a referto con tre minuti da giocare. Un altro colpo infernale biancorosso arriva dalle mani di Copeland, glaciale nel perforare la retina e regalare il vantaggio toscano sul 69-75 quando manca un minuto e trenta sul cronometro. Saccaggi mette una gran penetrazione che sembra voler dire la parola fine alla partita, fin quando Bellan non si inventa un miracolo della linea da tre e rimanda la sentenza a capitan Della Rosa. Il folletto pistoiese non sbaglia però i due liberi ed inchioda così l’eroica vittoria Giorgio Tesi in casa di Ferrara sul punteggio finale di 74-79.

BK Ferrara: Bellan 8, Bertetti 11, Smith 6, Campani 10, Cleaves 21, Tassone 2, Buriani ne, Valente ne, Jerkovic 16, Pianegonda, Cazzanti ne, Cavicchi ne. All. Leka

GTG Pistoia: Pierattini ne, Farinon ne, Della Rosa 8, Copeland 14, Saccaggi 16, Allinei ne, Pollone 3, Varnado 20, Wheatle 9. All. Brienza

 Foto di repertorio

Alberto Maria Cambuli
Alberto Maria Cambuli

SPONSOR

In evidenza

Gli estensi si fermano di fronte alla corazzata Brienza! La vittoria della Giorgio Tesi è Omerica (74-79)
Gli estensi si fermano di fronte alla corazzata Brienza! La vittoria della Giorgio Tesi è Omerica (74-79)
Gli estensi si fermano di fronte alla corazzata Brienza! La vittoria della Giorgio Tesi è Omerica (74-79)