PISTOIASETTE

Pistoiese, inizio da favola: Prato battuto 1-0 nel derby di Coppa Italia

  • SPORT
  • 19:18, 03/09/23
  • di Gianmarco Cherubini

Non si poteva immaginare ripartenza più dolce ed esaltante. Il 2023/24 della Pistoiese inizia battendo nientemeno che il Prato nel primo turno di Coppa Italia di Serie D: è Piscitella il match – winner che regala questa enorme gioia al popolo arancione; rete che, va detto, è stata propiziata da un inspiegabile non-posizionamento della difesa di mister Lucio Brando. L’1-0 odierno non dice tutto quello che volevamo sapere di questa nuova rosa, ci sono ancora alcune cose, che com’è giusto che sia, vanno ancora messe a punto; ma quello che si è visto è un discreto carattere e la tecnica dirompente di alcuni dei propri interpreti. La sensazione su questa Pistoiese è stata tutto sommato buona, così come nelle amichevoli; anche il Prato non è dispiaciuto, ma per i lanieri il derby sta diventando una maledizione: chissà però se rivedremo questo duello anche in campionato. Non resta che scoprirlo a partire dalla prossima domenica.

CRONACA

Non ci sono molte parole per presentare una sfida del genere: è il derby, punto e basta. Certamente un Pistoiese – Prato non meriterebbe di avere luogo in una categoria come quella dei dilettanti, ma d’altronde entrambe le squadre arrivano alle soglie di questo primo turno di Coppa e di questa stagione con l’intenzione di andarsene da qui. Sugli striscioni fuori dal Melani la Curva Nord chiede ai ragazzi ‘sangue e sudore su ogni pallone’ e l’avvio degli arancioni pare andare proprio in quella direzione: dopo 5 minuti Oubakhent, l’ex-Corticella, recupera palla sulla sinistra e si crea lo spazio per arrivare davanti al portiere, ma non concretizza. Leggermente meglio la Pistoiese nella primissima fase di gioco: occhio però a non concedere spazio ai lanieri, sanno far male quando vogliono come dimostra il colpo d’avvertimento di Stickler al 10’. Tanasa riscalda i guantoni del portiere avversario da circa 30 metri, ma per il momento il match non ha padroni. Chiariamoci: la qualità di gioco c’è da entrambe le parti, nonostante l’insidia del forte caldo; per ora però l’unico spettacolo è quello che si vede sugli spalti, sia nell’uno che nell’altro settore. Altra occasione per Oubakhent al 27’ dopo gran scippo (forse falloso) architettato da Costa, poi verso la mezz’ora ci sono due calci d’angolo che fanno sussultare il Melani: sul primo il colpo di testa di Marquez viene murato, invece il secondo tentativo di Salto va clamorosamente a lato per pochi centimetri. La partita fatica ancora a decollare, ma una cosa è certa: ai punti vincerebbe la Pistoiese, che ha costruito molti più tiri ed è stata più tempo nella metà campo avversaria. Nonostante ciò il risultato rimane fermo sullo 0-0 fino al duplice fischio: tutti a rinfrescarsi contro il caldo torrido, sia i ventidue in campo che il pubblico sugli spalti. Lo spartito ad inizio ripresa resta però lo stesso: entrambe le manovre sono ben disegnate ma lente, inoltre la stanchezza si fa sentire e fondamentale sarà l’apporto dei cambi. Il primo ad uscire è un evanescente Ferrandino: lo rileva Piscitella. Scontro a metà campo dopo un lancio lungo tra il portiere laniero Balducci e Marquez: proprio Piscitella non riesce né a trovare il tempo di calciare a porta vuota né di a pescare un compagno in area; poco dopo, come in un deja-vù, Lordkipanidze commette lo stesso errore nell’ultimo decisivo passaggio mentre anche il Prato si fa vedere in avanti con Marangon. Calcio d’angolo ospite al 72’: i biancoblu perdono palla e incredibilmente gli arancioni si ritrovano in contropiede due contro uno: anzi, uno contro zero perché Oubakhent viene lanciato solo di fronte al portiere, ma non c’è bisogno di saltarlo perché arriva Piscitella a rimorchio per insaccare a porta vuota l’attesissimo goal che fa esplodere il Melani. Ingenuità gigantesca e forse fatale della difesa del Prato, il quale però reagisce subito: l’inzuccata vincente di Mobilio al 75’ è però avvenuta in off-side. Non c’è però l’assedio che tutti si aspettavano: invece accade quello che nessuno avrebbe voluto vedere. Rissa dopo una serie di contrasti violentissimi tra Monticone e Piscitella: espulsi il primo, Mobilio (ha dato un pugno ad un avversario?) e capitan Davì. Si riparte in 10 contro 9 a favore per la Pistoiese, la quale in superiorità numerica fa trascorrere in scioltezza il tempo rimasto e si porta a casa sia il passaggio del turno che l’ennesimo derby vinto negli ultimi anni.

TABELLINO

PISTOIESE – PRATO 1-0 (0-0)

PISTOIESE: Ricco, Goffredi, Salto, Davì, Chrysovergis, Tanasa, Costa (71’ Diodato), Lordkipanidze, Oubakhent (90+5’ Chiesa), Marquez, Ferrandino (58’ Piscitella). A disposizione: Valentini, Di Mino, Pertica, Fiaschi, Beconcini, Nardella. Allenatore: Luigi Consonni

PRATO: Balducci, Monticone, De Pace, Demoleon (77’ Oliverio), Casucci, Cela (80 D’Agostino), Trovade (80’ Gemignani), Stickler, Marangon, Mobilio, Tedesco. A disposizione: Fogli, Vitale, Lambiase, Angeli, Limberti, Gori. Allenatore: Lucio Brando

Marcatori: 72’ Piscitella (Pt)

Arbitro: signor Akash J. Nuckchedy, sez. Caltanissetta (assistenti: Lauri – Todaro)

Note: espulsi al 90+1’ per condotta violenta Davì (Pt), Monticone (Po), Mobilio (Po).

Gianmarco Cherubini
Gianmarco Cherubini

SPONSOR

In evidenza

Pistoiese, inizio da favola: Prato battuto 1-0 nel derby di Coppa Italia
Pistoiese, inizio da favola: Prato battuto 1-0 nel derby di Coppa Italia